Sembrava tutto grigioverde

Benvenuti nella galleria di "Fammi memoria", la Grande Guerra dei bergamaschi dagli archivi di famiglia

Albo d'onore della Società Bergamasca di Ginnastica e Scherma voluto nel 1919 pdal residente della Società, Paolo Giandomenici, suocero di Galizzi, in occasione dei 40 anni di fondazione della società. L'albo contiene foto e nomi di 34 soci di cui ben 13 "caduti per la Patria" con annotazioni sul luogo e data della morte La polisportiva, nata nel 1877 promosse, oltre alla scherma, manifestazioni all'aria aperta come le corse velocipedistiche il gioco del tamburello. Il 14 febbraio 1913 aprì una sezione sportiva dedicata al calcio, sport emergente del periodo e il 31 marzo 1920 si fuse con l'altra compagine calcistica della città: l'Atalanta. L'unione delle forze tra le due società bergamasche, diede vita "all'Atalanta e Bergamasca di ginnastica e scherma", nome modificato qualche anno più tardi nell'attuale Atalanta Bergamasca Calcio, che ereditò il colore azzurro dalla Bergamasca ed il colore nero dall'Atalanta.