Sembrava tutto grigioverde

Benvenuti nella galleria di "Fammi memoria", la Grande Guerra dei bergamaschi dagli archivi di famiglia

Home / Album / GALIZZI_Nino /

GALIZZI Nino 070

GALIZZI_Nino_070.JPG GALIZZI Nino 071MiniatureGALIZZI Nino 069GALIZZI Nino 071MiniatureGALIZZI Nino 069

Nino (Innocente) Galizzi (Bergamo, 1891 – 1975) scultore allievo del pittore Ponziano Loverini all'Accademia Carrara. Allo scoppio della prima guerra mondiale presta servizio militare per quasi sei anni combattendo su diversi fronti Italiani. Dapprima viene inviato in Macedonia dove si ammala di malaria. Dopo un periodo all'ospedale di Altamura, doveognuno all'insaputa dell'altro, insegna la fidanzata Teresa Giandomenici. Una volta rimessosi, viene inviato a combattere sul Pasubio guadagnandosi decorazioni al valore.
Al termine della guerra, Galizzi riprende lo studio e il lavoro e soggiorna a Roma e Parigi, Milano. Partecipa a importanti esposizioni nazionali come la XXIV° Biennale di Venezia (1948), la Quadriennale di Roma, la Permanente di Milano e insegna plastica presso l'Accademia Carrara di Bergamo. Le sue opere decorano palazzi pubblici di Milano, Bergamo e Roma.

Album
Visite
385
Punteggio
nessun voto
Vota questa foto