Sembrava tutto grigioverde

Benvenuti nella galleria di "Fammi memoria", la Grande Guerra dei bergamaschi dagli archivi di famiglia

Home / Album / BIRESSI_Carlo Alberto /

BIRESSI 021R

BIRESSI_021.jpg BIRESSI 019VMiniatureBIRESSI 021VBIRESSI 019VMiniatureBIRESSI 021V

Proiettili italiani inesplosi sulla strada per Doberdò (Carso).
Nell'agosto 1916, nei pressi di Doberdò si svolse uno degli scontri più sanguinosi della prima guerra mondiale tra gli eserciti italiano e austriaco, quest'ultimo composto prevalentemente da reggimenti ungheresi e sloveni.
Lo scontro, che fa parte della sesta battaglia dell'Isonzo, ebbe luogo in un'area strategica posta sul bordo più occidentale dell'altopiano del Carso. Dopo aver conquistato la pianura tra Monfalcone e Ronchi dei Legionari, gli italiani tentarono di sfondare in direzione dell'altopiano del Carso, al fine di prendere il controllo della strada principale di connessione tra il porto di Trieste e la città di Gorizia. Dopo violenti combattimenti e numerose perdite, gli attaccanti riuscirono nel loro proposito. Le forze austro-ungariche si ritirarono, e Gorizia fu conquistata dagli italiani. Tuttavia, questi ultimi non riuscirono ad avanzare verso Trieste, e furono fermati a nord-ovest di Duino.

Visite
372
Punteggio
nessun voto
Vota questa foto