Sembrava tutto grigioverde

Benvenuti nella galleria di "Fammi memoria", la Grande Guerra dei bergamaschi dagli archivi di famiglia

Home / Album / MARCONI_Egidio / Udine durante l'invasione /

MARCONI Egidio 036R

MARCONI_Egidio_036.jpg MiniatureMARCONI Egidio 036VMiniatureMARCONI Egidio 036V

Udine durante l'occupazione austriaca. Soldati Piazza Vittorio Emanuele e via della Posta.
Dopo Caporetto, il Comando germanico prese possesso di Udine il 29 ottobre, dopo che per tutta la giornata e la notte s´era combattuto nella città. Dopo pochi giorni ai tedeschi si affiancarono gli austriaci, la città fu divisa in due settori la parte nord ai tedeschi, la parte sud agli austro-ungheresi. Circa 31.000 dei 35.000 residenti era fuggita nei giorni precedenti prima dell'arrivo delle truppe nemiche.
Dopo i primi giorni di saccheggio, i comandi austro-tedeschi decisero di organizzare una requisizione sistematica dei macchinari delle officine, dei magazzini, della biacheria e degli oggetti di metalli necessari all´industria bellica. Furono requisite anche le campane delle chiese.
L´esercito austriaco dovette infatti recuperare in Friuli e nel Veneto occupato la gran parte di quanto necessitava perché gli approvvigionamenti dall´impero erano praticamente nulli.
La liberazione di Udine avvenne il 3 novembre 1918 con l´arrivo dei reparti del Savoia Cavalleria.

Visite
302
Punteggio
nessun voto
Vota questa foto